Ipovisione rifrazione, basso astigmatismo.

Ipovisione rifrazione, basso astigmatismo.

Low Vision rifrazione

Benjamin Freed, O.D. 2000

Un rifrazione attenzione può essere il singolo test più importante nella sequenza della valutazione ipovedenti. Eseguita correttamente, l’esaminatore ottiene non solo una stringa di numeri denominata errore di rifrazione, ma le informazioni essenziali per la prescrizione efficace di dispositivi per ipovedenti, come il livello e la qualità di acuità visiva, sensibilità alla sfocatura, effetti abbaglianti e la qualità fissazione. La teoria ottica in questione è ovviamente la stessa di quando rifrange l’occhio normale, ma considerazioni particolari deve essere fatto per i pazienti ipovedenti.

Rifrattore paziente partire visione non è semplicemente una questione di chiedere al paziente di discriminare chiarezza fra due lenti, ma l’integrazione delle seguenti misure e le informazioni che dirigono l’esaminatore verso l’errore refrattivo e infine la prescrizione di lenti.

La storia. La storia di patologia oculare produce indizi utili a risolvere il puzzle di rifrazione. Quanto segue è un breve elenco degli enti comunemente osservati nei pazienti ipovedenti e associati a errori tipici di rifrazione:

pseudofachia. fino a tre o quattro diottrie del contro-la-regola astigmatismo corneale non è raro

cataratta. quanto uno spostamento dieci diottrie verso miopia, può essere unilaterale

retinopatia diabetica. fluttuazioni nel ?? migliore sfera ??, dipende dai livelli di glucosio nel sangue

la miopia degenerativa. spostarsi verso gradi di miopia più elevate con la progressione del tempo, fino a quanto -35.00D

cheratoplastica penetrante. alta astigmatismo corneale, per quanto dodici diottrie, visto in qualsiasi asse.

albinismo. tre o quattro diottrie di astigmatismo corneale, spesso con-the-regola, e di solito simmetrica.

Acuità visiva. Distanza test acuità visiva per pazienti ipovedenti viene normalmente eseguita ad una distanza pratica tra uno e sei metri, a seconda delle dimensioni della camera, la dimensione delle lettere sul grafico e capacità acutezza e fissazione del paziente. L’errore di rifrazione può anche dettare la distanza di prova. Ad esempio, se una nota myope -1.00D lasciato gli occhiali a casa, una acutezza distanza valida potrebbe essere misurata ad un metro senza correzione.

Registrare la distanza in entrata e in prossimità acutezza come una frazione di Snellen, con il numeratore che riflette la distanza effettiva a cui hai provato. Se si prova a due metri e il paziente legge la linea di 16M, quindi registrare l’acutezza come 2M / 16 in modo da sapere per riferimento futuro ciò che la distanza di test funzionale è stato. Non mischiare unità indipendenti durante la registrazione di misure di acuità; se il paziente legga 1M di stampa a 40 centimetri, registrare l’acutezza proprio come ".4M / 1" piuttosto che "20/50 a quaranta centimetri."

Non omettere misurare e registrare l’ingresso vicino acuità visiva, in quanto darà un’indicazione immediata del grado di compromissione lettura funzionale. In particolare, valutare attentamente la visione da vicino non corretta di miopi che lamentano l’incapacità di leggere. Loro punctum remotum,oRfunRpoiont, è un buon indicatore del loro errore di rifrazione in un miope. Ad esempio, se un miope progressivo presenta con una vecchia correzione della distanza di -12.00 e senza occhiali legge in piccolo a 5 centimetri (e non oltre), ora è un myope -20.00D. Per lo stesso motivo, utilizzare questo metodo per escludere l’esistenza della miopia in ogni occhio che è stato precedentemente considerato "conteggio dita" e non funzionali, soprattutto se il riflesso retinoscopia è illeggibile. Un esempio potrebbe essere un occhio con una cataratta nucleare provocando uno spostamento significativo verso la miopia. Se un tale paziente legga 1M a 10 centimetri senza occhiali (.1M / 1), proviamo con attenzione per la correzione della distanza soggettivo, che può rivelarsi -10.00D.

Infine, l’uso di un foro per indicare la possibile esistenza di errore di rifrazione è utile, ma tenere presente che in molte patologie, acuità può migliorare attraverso un foro neppure con la migliore correzione spettacolo possibile. Le ragioni di questa includono la riduzione della dispersione della luce e delle aberrazioni sferiche di cornee irregolari.

cheratometria. Il K-lettura è utile come una stima del potere cilindrico di rifrazione. E ‘particolarmente utile Conferma la constatazione di altissimo cilindro trovato nel retinoscopia o soggettivo. Anche se non sempre paragonabili al cilindro trovato soggettivamente in casi come cheratocono o cataratta, la misura è comparabile, per esempio, afachia, albinismo e cheratoplastica penetrante. La gamma di potenze può essere esteso, se necessario, per corneas.1 molto piatta o ripidi

retinoscopia. Un refractionist abile si basa sul retinoscopio come uno strumento prezioso per determinare non solo l’errore di rifrazione, ma i media la chiarezza e la dimensione della pupilla e la posizione. E ‘generalmente più difficile da eseguire nel caso di occhio visione bassa rispetto a quella dell’occhio sano causa di opacità dei mezzi e irregolarità ottici, e si raccomanda una tecnica speciale.

-a + 5.00D ambito si svolge nel piano spettacolo

-la neutralità è osservata nel 90 ° meridiano a 33 centimetri.

-neutralità è osservata nel 180 ° meridiano a 25 cm.

-l’accertamento oggettivo rete è +2.00 -1.00 X 90

Soggettivo. Anche se a volte è più facile da usare un phoropter per eseguire il test soggettivo su alcuni pazienti ipovedenti con problemi lievi di visione, un telaio di prova è necessario testare molti pazienti ipovedenti, in particolare quelli con significativa compromissione visiva che possono trovare difficoltà a fissarsi attraverso un phoropter. Effettuare le seguenti sei regolazioni del telaio di prova:

La chiave per rifrangere i pazienti ipovedenti è quello di presentare l’occhio con abbastanza di un cambiamento di obiettivo per il paziente di discriminare cambiamenti di sfocatura. La quantità di potenza lente sferica necessario per ottenere una variazione apprezzabile chiarezza o sfocatura viene chiamato "differenza appena percettibile" lente, o il JND. Più basso è il acutezza, maggiore è la JND, che può anche dipendere dalla patologia e sensibilità individuale. Il denominatore del 20 piedi di Snellen acuità è un buon stimatore regola-di-pollice della JND per un dato occhio. Ad esempio, un occhio 20/150 sarà sensibile ad un cambiamento obiettivo di circa 1,50 diottrie utilizzando questa regola.

Il primo passo per il test soggettivo è quello di trovare la migliore sfera. La lente di partenza nella struttura di prova (sfere nella canna posteriore, cilindri nella parte anteriore) dovrebbe essere la constatazione retinoscopia, o se introvabile, oltre prescrizioni mediche del paziente. Se questo è anche disponibile, usate il vostro intuito in base alla loro storia occhi e acutezza che entrano.

Dirigere l’attenzione del paziente ad una linea abbastanza grande per mantenere la fissazione, ma abbastanza piccolo per rilevare le differenze di sfocatura. Presentare il paziente con l’intervallo JND utilizzando un più e meno trasparente di pari valore assoluto e chiedere di confrontare la chiarezza (fig 3). Ad esempio, un occhio 20/200 con un JND di 2.00D dovrebbe essere mostrato un +1,00 sfera e una sfera di -1.00 sequenziale (cambiamento totale della lente = 2.00D). Se hanno una preferenza tra lente, modificare la sfera nella canna posteriore del telaio di prova nella direzione appropriata. Una quantità ragionevole di cambiamento sarebbe la JND.

Esempio: Paziente A

Entrando acutezza, OD = 20/200, OS = NLP

vecchi occhiali non disponibile

telaio di prova non ha lenti in esso

Trova le migliori sfera:

1. Chiedere al paziente di confrontare + 1.00sph. a -1.00sph. il paziente riferisce 1,00 sph. è più chiaro. Mettere + 2.00sph. nel telaio di prova.

2. Anche in questo caso chiedere al paziente di confrontare + 1.00sph. a -1.00sph, questa volta attraverso la +2.00 sph. nel telaio di prova. Se il paziente preferisce ancora l’obiettivo più al meno, sostituire il 2,00 nel telaio di prova con un + 4.00sph.

Si noti che stiamo cambiando la lente correttiva nel telaio di prova, ma non cambia il +, – 1,00 lenti JND che il paziente è stato chiesto di confrontare. Tuttavia, se l’acuità migliora, il JND deve naturalmente essere diminuita. Ad esempio, in questo caso, se l’acuità migliorato a 20/100, chiedere al paziente di confrontare + 0.50and -0.50 lenti JND.

Dopo aver trovato la migliore sfera, banco di prova per l’astigmatismo. Se la lettura K o retinoscopia indicano l’astigmatismo, raffinare primo asse, poi il potere con una mano tesa Jackson attraversare cilindro, la sua forza scelto usando la stessa regola JND empirica. Utilizzare un +, – 1,00 CCM per testare il paziente nell’esempio precedente. Si consiglia di mantenere la seguente serie di CCM di a portata di mano: +, – 0,25, +, – 0,50, +, – 0,75, e +, – 1.00.

Per l’asse test, accuratamente allineare la maniglia del CCM con l’asse del cilindro in prova (fig.4) e procedere alla prova all’asse nello stesso modo come avviene in un personale routine. piccoli cambiamenti in asse devono essere fatte per grandi quantità di astigmatismo. Per testare l’asse, questo autore non sostiene l’annullamento del cilindro croce e ruotando manualmente il cilindro mentre chiede al paziente di dire quando l’immagine è chiara. Invece, il metodo di scelta forzata convenzionale è più affidabile.

Dopo il test per l’astigmatismo, la fase finale del soggettivo è quello di ripetere il test per la migliore sfera con le lenti JND.

Il numeratore Snellen della finale acuità migliore correzione registrata dovrebbe riflettere la distanza test soggettivo per indicare un eventuale eccesso di correzione sostenute. Ad esempio, se la rifrazione personale ad un metro è +2.00 -1.50 X 90, ricorda che il vero "distanza" rifrazione è 1,00 -2.00 X 90. Se la linea più piccolo letto è stata la linea 10M, registrare il soggettivo come +2.00 -1.50 X 90, 1M / 10.

Essere sensibili al ansietà del paziente per il test soggettivo; testare lentamente e con attenzione, dando il tempo sufficiente per discriminare il paziente sfocatura. presentazioni ripetute per alcuni pazienti sono necessari per ottenere risultati validi.

La prescrizione e dell’uso finale di dispositivi per ipovedenti è di solito dipende dalla precisione della rifrazione. tecnica accurata e logico migliorerà la validità di questo test impegnativo e importante, con una migliore funzione visiva per il paziente come il grande premio.

Related posts