Lombare decompressione spinale & …

Lombare decompressione spinale & ...

Lombare decompressione e Fusion

Anatomia della colonna vertebrale.

Che cosa significa posteriore decompressione spinale?

La compressione sulle radici nervose in uscita dal canale spinale può causare dolore alle gambe. Un decompressione spinale posteriore comprende sia un parziale (laminotomia) o completa (laminectomia) rimozione della lamina insieme con la rimozione dei legamenti e nuovo osso (osteofiti) che si comprime le radici nervose. La lamina è la parte ossea della vertebra che sta dietro il midollo spinale.

la decompressione spinale viene eseguita per alleviare la compressione sui nervi. L’intervento è efficace per il sollievo del dolore alle gambe; tuttavia, debolezza, intorpidimento e formicolio nelle gambe (se presente) può richiedere alcuni mesi per risolvere e talvolta non può risolvere completamente, a seconda della durata dei sintomi.

Che cosa significa la fusione spinale?

Quale intervento chirurgico avrete bisogno?

Dopo aver valutato i sintomi, esaminando la colonna vertebrale e studiare le vostre radiografie e scansioni, il chirurgo deciderà se hai bisogno di una decompressione spinale posteriore, una fusione spinale o una combinazione di entrambi.

Circa l’intervento chirurgico

Anestesia: La chirurgia è di solito eseguita in anestesia generale, con il paziente sdraiato a faccia in giù.

Procedura: Il chirurgo pratica un 5-10 cm incisione nella pelle sopra l’area interessata della colonna vertebrale. Il muscolo si stacca dall’osso per esporre le lamine, che sono la porzione di vertebre ossee che sta dietro il midollo spinale. Una porzione della lamina viene rimosso (laminotomia) insieme con i legamenti circostanti per esporre le radici nervose compressi. Di tanto in tanto, l’intera lamina (laminectomia) viene rimosso. I legamenti, disco intervertebrale e nuovo osso (osteofiti) che premono sulle radici nervose vengono rimossi. Questa procedura è chiamata decompressione spinale. Successivamente, il chirurgo può decidere di fondere la colonna vertebrale mediante viti connessi con barre o piastre. Un sostituto innesto osseo (VITOSS e OP-1) è disposto attraverso le articolazioni e ossa nella parte posteriore delle vertebre per consentire nuovo osso per formare (oltre 3-6 mesi) tra le due vertebre adiacenti in modo che ora iniziare a comportarsi come uno bloccare. Un tubo di scarico rimuove il sangue che si raccoglie sul sito chirurgico. suture cutanee: suture dissolvibili vengono utilizzati per chiudere la pelle. Queste si dissolveranno come le vostre ferita guarisce, però, dovranno essere tagliati sulla vostra prima visita all’ufficio del chirurgo (7-10 giorni dopo l’intervento chirurgico) le estremità della sutura su entrambe le estremità dell’incisione.

Nella sala di risveglio: A seguito di un intervento chirurgico, si sarà trasferito alla sala di risveglio e può sentire qualche dolore al sito e gestiti quando ti svegli. Un paziente verrà fornito l’analgesia controllata (PCA) Pompa, che rilascia una piccola dose di farmaco di dolore ogni volta che si preme il pulsante che si mettendo in tal modo il controllo del vostro dolore. Vi sarà data liquidi per via endovenosa per mantenere idratata e un catetere urinario sarà svuotare la vescica. Quando il personale medico nella sala di risveglio sono fiducioso che si sono confortevoli, si sarà trasferito alla vostra camera.

Nel reparto: Vi sarà permesso di bere sorsi di liquidi dopo l’intervento chirurgico e progredire gradualmente ad una dieta completa. Il giorno dopo l’intervento chirurgico, il tubo di scarico, catetere urinario e pompa di dolore sarà rimosso e vi saranno incoraggiati a camminare indossare un tutore per sostenere la colonna vertebrale. Il vostro soggiorno in ospedale per 1-3 giorni e il vostro chirurgo deciderà quando si può tornare a casa.

Il sollievo dal dolore: Anche se ci aspettiamo che sarete nel dolore o disagio, si consiglia di prendere il sollievo dal dolore regolare dopo l’intervento. saranno forniti farmaci per ridurre il dolore dopo un intervento chirurgico e in casa per le prime 1-2 settimane. Se il dolore persiste dopo la dimissione si prega di chiedere il parere di tecnica o il medico di famiglia.

suture cutanee: suture dissolvibili sono più spesso utilizzati per chiudere la pelle. Queste si dissolveranno come le vostre ferita guarisce, però, dovranno essere tagliati sulla vostra prima visita all’ufficio del chirurgo 7-10 giorni dopo l’intervento chirurgico la punta della sutura su entrambe le estremità dell’incisione.

Cosa aspettarsi dopo l’intervento chirurgico

Dolore: Vi sentirete il disagio e il dolore al sito operatorio subito dopo l’intervento chirurgico. Vi verrà dato farmaci per il dolore; tuttavia, il dolore e la rigidità nella schiena e / o arti continueranno per qualche tempo. Assicuratevi di prendere il sollievo dal dolore regolare.

Formicolio / intorpidimento: Un certo grado di formicolio e / o intorpidimento agli arti può essere sperimentato dopo l’intervento chirurgico e può richiedere un certo tempo a placarsi.

Scarichi: Alcuni pazienti possono tornare al reparto con un tubo di drenaggio in prossimità del sito chirurgico per aiutare a prevenire qualsiasi raccolta di liquido al sito di operazione. Il drenaggio viene solitamente rimosso in 24 a 48 ore.

Gocciola: Avrete un piccolo ago di plastica (cannula) per ricevere fluidi e antibiotici durante e dopo l’intervento chirurgico. La cannula viene rimosso quando si sta bevendo liquidi sufficienti e dopo che il medico ha smesso gli antibiotici prescritti.

Catetere: Un catetere viene inserito nella vescica in anestesia per drenare voi vescica durante e subito dopo l’intervento chirurgico. Questo catetere vi terrà confortevole, in modo da non dover uscire dal letto per andare in bagno il primo giorno. Il catetere viene solitamente rimosso il giorno dopo l’intervento.

compressori Vitello: dopo l’intervento chirurgico, si avrà compressori gonfiabili sui polpacci per ridurre il rischio di trombosi venosa profonda (TVP). Si può anche essere dato un paio di calze anti-trombotici.

Affrontare la Blues: Non è raro per i pazienti a sentirsi un po ‘depresso o emotivo dopo l’intervento chirurgico. I medici e gli infermieri vi aiuterà attraverso questa fase vulnerabile.

Viscere: E ‘comune non avere movimenti intestinali per i primi giorni. Dopo aver iniziato una dieta completa, vi verrà dato farmaci per aiutare con movimenti intestinali.

Ci sono dei rischi associati a questo intervento?

Tutte le procedure chirurgiche sono associati a un rischio di complicanze e tutti i rischi dovrebbero essere discussi con il chirurgo. I rischi possono essere associati con l’anestesia dato o la procedura chirurgica. complicazioni chirurgiche possono includere sanguinamento, infezioni, perdita di liquido spinale, lesioni alle vene e arterie vicino alla colonna vertebrale o lesioni al tessuto nervoso o il suo circostante strato protettivo.

Lesioni ai nervi possono verificarsi durante l’intervento chirurgico, con conseguente paralisi di alcuni muscoli delle gambe e la perdita delle sensazioni. La perdita di controllo dell’intestino e della vescica può anche verificarsi a seguito di lesioni nervose. Un infortunio agli strati di copertura dei nervi (dura) può provocare la fuoriuscita di liquido spinale e può occasionalmente richiedere un intervento chirurgico di ripetizione per controllare la perdita.

Sebbene gli antibiotici sono date prima e dopo l’intervento chirurgico, vi è una incidenza 1-5% di infezione della ferita. infezioni superficiali possono essere trattate con antibiotici, mentre le infezioni profonde possono richiedere di wash-out una ferita sotto anestesia. Se ha avuto una infezione in qualsiasi altra regione (vescica, al torace e pelle) immediatamente prima di un intervento chirurgico, si può essere a più alto rischio di infezione post-operatoria nella colonna vertebrale, in modo da lasciare che il chirurgo sa.

trombosi venosa profonda (TVP: coagulazione del sangue nei muscoli del polpaccio) e l’embolia polmonare sono comuni dopo una chirurgia della colonna vertebrale di elezione, in particolare quando si è fuori dal letto e camminare entro 24 ore dopo l’intervento chirurgico. Usiamo i compressori del polpaccio e calze TED per prevenire la coagulazione del sangue nelle gambe; non abitualmente uso di farmaci. Tuttavia, se ha avuto un episodio di trombosi venosa profonda in passato, lasciate che il vostro chirurgo sapere.

L’inserimento delle viti può potenzialmente causare lesioni nervose con conseguente debolezza e sensazioni anomale nelle gambe. Grande attenzione è presa per assicurare il posizionamento preciso delle viti compreso l’uso di fluoroscopia intra-operatoria (raggi X).

Ci sono alcuni segnali di allarme si dovrebbe cercare dopo l’intervento chirurgico che possono indicare un problema, come eccessivo sanguinamento, arrossamento o lo scarico dalla ferita, febbre, debolezza o intorpidimento delle gambe o problemi di minzione. Se si nota qualsiasi sintomo preoccupanti, avvisare il chirurgo in una sola volta.

Parlate con il vostro chirurgo

Questa una breve panoramica e non contiene tutti i fatti noti circa la sua condizione e l’intervento chirurgico. Sentitevi liberi di chiedere eventuali chiarimenti dal vostro chirurgo e la sua squadra. E ‘importante per voi per ottenere una chiara comprensione della sua condizione, l’intervento chirurgico, i potenziali rischi e benefici prima di firmare il modulo di consenso.

Related posts

  • Lombare stenosi spinale articolo, il dolore stenosi lombare.

    Lombare stenosi spinale Sommario La stenosi spinale descrive restringimento all’interno del canale vertebrale e si verifica principalmente da una combinazione di invecchiamento e alterazioni degenerative della colonna vertebrale. Indossare…

  • Lombare decompressione chirurgico alla schiena …

    In generale, se un paziente sta migliorando entro tre mesi dalla chirurgia, lui o lei dovrebbe continuare a migliorare. Se non vi è stato alcun miglioramento nel dolore circa tre …

  • Lombare stenosi spinale Trattamento …

    Aggiornato 3 Settembre 2016 tipico trattamento di stenosi spinale inizia con semplici passaggi, compresa la terapia fisica, i farmaci, e di riposo. Se questi trattamenti non riescono a alleviare il dolore, un po ‘…

  • Come terapia di decompressione spinale …

    Nella terapia di decompressione spinale non chirurgico, la colonna vertebrale è allungata e rilassato ad intermittenza in modo controllato. La teoria è che questo processo crea una pressione intradiscale negativo …

  • Bassa della schiena e dolore al collo, dolore al collo stenosi spinale.

    La colonna vertebrale Servire come il fondamento stesso della schiena e del collo è la spina dorsale, un assemblaggio miracolosa di 32 o 33 ossa. Il primo 24 o 25 sono circolari e chiamati vertebre, generalmente …

  • Maligno compressione del midollo spinale …

    Maligno compressione del midollo spinale (MSCC) accade quando il cancro si sviluppa in, o quasi, la colonna vertebrale e presse sul midollo spinale e dei nervi. Qualsiasi tipo di tumore può diffondersi alle ossa della colonna vertebrale, ma …