Rimedi depressione naturale, naturopatia …

protocollo naturale per il trattamento della depressione che include omega-3, magnesio, vitamine del gruppo B, la vitamina D, erba di San Giovanni, ginkgo, SAMe, 5-HTP, e ginseng

Con Rena Freedenberg, ND

Circa l’autore

Rena Freedenberg, ND. laureato Michlelet Eden College of Medicine naturali a Gerusalemme, Israele, dove ha fatto 2 anni di tirocinio in medicina interna. Freedenberg’pratica s si trova a Beitar Illit, Israele, dove si occupa di donne’s ed i bambini’s sanitaria. Il suo interesse primario è per affrontare le cause alla base della malattia e migliorare la salute e la qualità della vita delle donne e delle loro famiglie.

La depressione è un disturbo comune mentale che si presenta con alcuni o tutti i seguenti sintomi: un umore depresso, perdita di interesse per le cose che una volta portavano piacere, sentimenti di colpa o di bassa autostima, disturbi del sonno, cambiamenti nell’appetito, un mancanza di energia, e scarsa concentrazione. Questi sintomi portano ad alterazioni nella capacità di un individuo di prendersi cura delle sue responsabilità di tutti i giorni e può diventare cronica o ricorrente.

In molti pazienti, da lieve a moderata depressione possono essere trattati con successo con una varietà di opzioni di naturopatia e olistici, come i cambiamenti dietetici, integratori alimentari, esercizio fisico, massaggi, erbe e la luce del sole.

medicina naturopatica si basa sulla filosofia di affrontare la causa fondamentale di qualsiasi condizione di salute. Una corretta alimentazione è un componente fondamentale di qualsiasi programma di medicina naturale. Nutrizione influenza l’umore attraverso i molti substrati e sostanze nutritive necessarie per una corretta sintesi dei neurotrasmettitori e la funzione. Una dieta sana è essenziale non solo per il corretto equilibrio neurotrasmettitore, ma colpisce il sistema immunitario in modo che poi influenzano la funzione dei neurotrasmettitori. L’inclusione di esercizio è anche di estrema importanza in qualsiasi programma di affrontare disturbi dell’umore. Oltre a intervento nutrizionale e l’esercizio fisico, ci sono molte altre terapie che possono migliorare l’umore nei pazienti con depressione lieve. Di seguito sono riportati una serie di evidence-based, efficace alternativa / terapie naturali per la depressione, tra cui integratori alimentari, massaggi, erbe, la luce del sole, e altro ancora.

antroposofica Therapy

Uno studio di 4 anni della efficacia delle terapie antroposofici nel trattamento della depressione ha valutato 97 pazienti esterni da 42 pratiche mediche in Germania. I pazienti variava da 20 a 69 anni e sottoposti a terapie antroposofici (arte, esercizi di movimento euritmia, o massaggio ritmico) o ha iniziato la terapia antroposofica medico-condizione (consulenza, farmaci) per la depressione. I partecipanti avevano sofferto di umore depresso e almeno 2 delle 6 ulteriori sintomi depressivi per un minimo di 6 mesi. I dati sono stati raccolti da luglio 1998 a marzo 2005.

Aromaterapia Massaggio

L’aromaterapia è l’uso di oli essenziali per il trattamento di una varietà di condizioni. i medici naturopati utilizzano aromaterapia per curare la depressione, ansia, insonnia e disturbi legati allo stress e di gestire il dolore cronico.

Gli oli essenziali sono stati utilizzati efficacemente per secoli come una medicina tradizionale, ma sono stati oggetto di pochi studi. Anche in assenza di studi sufficienti per spiegare completamente gli effetti farmacologici di molti oli essenziali o loro costituenti chimici attivi, gli studi che sono stati fatti mostra misurabili effetti farmacologici quando gli oli essenziali entrare nel flusso sanguigno attraverso sia l’inalazione o applicazione topica.

I ricercatori del Centro di Ricerca pianta medicinale, Regno Unito, recensione gli studi clinici pubblicati su “psychoaromatherapy” in relazione ai disturbi psichiatrici, così come le prove da meccanicistici, studi neurofarmacologiche degli effetti degli olii essenziali. Gli autori hanno concluso che l’aromaterapia può offrire un trattamento efficace per una gamma di disturbi psichiatrici. Hanno inoltre scoperto che non sembra porre il rischio di effetti negativi trovati con molti farmaci psicotropi convenzionali. 2

I vari oli aromatici, diluito in olio vettore, come di mandorle o olio d’oliva, vengono massaggiati nella pelle, dove vengono assorbite nel flusso sanguigno. Di seguito un elenco di alcuni degli oli essenziali utilizzati nel trattamento della depressione e dell’ansia.

  • salvia sclarea è usato per trattare l’insonnia, ansia e depressione.
  • Basilico solleva la stanchezza, ansia e depressione.
  • Rose agisce sul sistema nervoso.
  • Ylang Ylang è usato per l’ansia, la depressione, l’insonnia e lo stress.
  • Il legno di sandalo ha proprietà sedative ed è buono per il trattamento della depressione e tensione.
  • La lavanda è utilizzato per la depressione, mal di testa, ipertensione, insonnia, emicrania, tensione nervosa, e le altre condizioni legate allo stress.
  • Jasmine aumenta le onde beta nel lobo frontale, che può creare uno stato più vigile e reattivo della mente.
  • Rosemary allevia il mal di testa e favorisce un pensiero chiaro.
  • Patchouli ha un effetto edificante per la depressione e l’ansia.
  • Camomilla è molto rilassante; lenisce i nervi e aiuta l’insonnia.
  • Geranio è sia sedativo ed esaltante, e quindi viene utilizzato per il trattamento di tensione nervosa, depressione, e ormonali e problemi mestruali.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), la depressione è comune in tutto il mondo, che colpisce circa 121 milioni di persone.

Un altro studio è stato condotto con gli studenti che allatta in Corea per testare l’efficacia di olio essenziale di lavanda su insonnia e depressione. In una di 4 settimane a lungo, in singolo cieco,-misurazioni ripetute esperimento, i ricercatori hanno studiato 42 studenti di sesso femminile che si sono lamentati di insonnia. Il profumo di lavanda ha avuto un effetto benefico sulla insonnia e la depressione negli studenti, anche se sarebbero necessari studi ripetuti per confermare proporzioni efficaci di olio di lavanda e olio vettore per l’insonnia e la depressione. 4

Uno studio controllato condotto in Thailandia testato le proprietà di rilassamento di olio di ylang ylang. L’olio ha causato una significativa diminuzione della pressione arteriosa, un significativo aumento della temperatura della pelle, e un maggior senso di calma e più relax. Gli autori concludono che vi sono prove dell’efficacia di ylang ylang olio per il sollievo di depressione e stress negli esseri umani. 5

Cambiamenti nella dieta / integratori

  • frequente consumo di caffeina;
  • il consumo di saccarosio;
  • carenze di vitamine e minerali (biotina, acido folico e altre vitamine del gruppo B, la vitamina C; calcio; Rame, ferro, magnesio, o di potassio);
  • eccessi di vanadio 6,7;
  • squilibri in amminoacidi; e
  • allergie alimentari.

l’assunzione di zucchero è stata collegata alla depressione. In un articolo del Journal di depressione e ansia. il tasso nazionale di consumo di zucchero ha dimostrato di influenzare direttamente la prevalenza di depressione maggiore. La base per questo include la relazione tra consumo di zucchero, beta-endorfine, e lo stress ossidativo. 10

Raccomandazioni dietetiche

Il principale obiettivo dietetico nel trattamento della depressione è di assicurare che la dieta del paziente è ricca di alimenti contenenti acidi grassi omega-3 e quelli contenenti magnesio, vitamine B e D, e le vitamine antiossidanti A, C, ed E. Insieme con cibo appropriato, assunzione di acqua sufficiente svolge un ruolo fondamentale nel mantenere il corretto equilibrio chimico nel corpo; anche lieve disidratazione può causare affaticamento. L’Istituto di Medicina raccomanda che le donne dovrebbero consumare 2,7 Ls (91 once) di acqua totale (da tutte le bevande e gli alimenti) ogni giorno, e gli uomini dovrebbero media di circa 3.7 L (125 ml al giorno) di acqua totale. Il pannello non ha definito un limite massimo per il consumo di acqua. 11

Omega-3 acidi grassi

magnesio nella dieta

Gli studi hanno dimostrato una relazione inversa tra l’assunzione di magnesio e la depressione e l’ansia. 14-16 pazienti con depressione devono aggiungere gli alimenti ad alto contenuto di magnesio per la loro dieta, come il pesce, orzo, carciofi, grano saraceno, crusca d’avena, mandorle, anacardi, pinoli, fagioli neri, fagioli bianchi, farina di mais, spinaci, broccoli, pomodori, semi di zucca, semi di soia e. farina integrale contiene magnesio, ma il germe ricca di magnesio e crusca vengono rimossi nel processo di creazione di farina bianca. Tutte le verdure sono fonti di magnesio perché il centro della molecola della clorofilla contiene magnesio.

Vitamine B

  • Asparagi, broccoli, spinaci, banane, patate
  • albicocche secche, datteri e fichi
  • Latte, uova, formaggio, yogurt
  • Noci e legumi (comprende riso, mais, semi di soia, fagiolini, piselli, lenticchie, senape, semi di sesamo e semi di papavero)
  • Pesce
  • Il riso integrale, germe di grano, cereali integrali cereali

Vitamina D

Disturbo affettivo stagionale (SAD) è prevalente quando i negozi di vitamina D sono in genere basso. I ricercatori di notare che le persone che soffrono di depressione, in particolare quelli con SAD, tendono a migliorare i loro livelli di vitamina D nel corpo aumento. 18

È stato ipotizzato che la vitamina D aumenta i livelli di serotonina nel cervello. 19 Non ci sono differenze individuali nella quantità di vitamina D necessaria quotidianamente in base alla posizione geografica, il periodo dell’anno, tipo di pelle, e la quantità di esposizione al sole. Sono in corso ricerche per stabilire nuovi standard per raccomandata l’assunzione di vitamina D al giorno per gli adulti, come l’importanza di adeguati livelli di vitamina D diventa più evidente; Attualmente, tollerabili livelli di assunzione superiori per la vitamina D secondo il National Institutes of Health Office di integratori alimentari è di 2.000 UI per adulti e bambini di età superiore ai 13 e 1.000 UI per i bambini sotto un anno di età. 20

Uno studio condotto presso l’Istituto di Medicina Clinica in Norvegia esaminato il rapporto tra siero di 25- (OH) D e depressione nei soggetti sovrappeso e obesi e ha valutato l’effetto della supplementazione di vitamina D sui sintomi depressivi. I ricercatori hanno trovato un significativo miglioramento nella Beck Depression Inventory punteggi dopo 1 anno nei 2 gruppi di dati di vitamina D, ma non nel gruppo placebo. C’è stata una diminuzione significativa nel siero ormone paratiroideo nei gruppi 2 di vitamina D, senza un concomitante aumento della calcemia. Ci sono recettori per l’ormone paratiroideo (PTH) e 1,25-diidrossivitamina D nel cervello, e non ci sono dati clinici e sperimentali che indicano che PTH e vitamina D possono influenzare la funzione cerebrale. 22 Gli autori hanno concluso che non ci “sembra essere una relazione tra i livelli sierici di 25- (OH) D e sintomi di depressione. La supplementazione con alte dosi di vitamina D sembra migliorare questi sintomi che indicano una possibile relazione causale. “2 3

Le fonti alimentari di vitamina D includono il latte, il salmone, il tonno e. La migliore fonte di cibo di vitamina D è il salmone, con 530 UI al 3 once di salmone in scatola. Salmon è anche ricco di acidi grassi omega 3, che lo rende una parte molto importante di prevenzione della depressione o la dieta di trattamento.

Esercizio

La ricerca ha dimostrato che l’esercizio fisico è un trattamento efficace ma spesso sottoutilizzata per una lieve o moderata depressione, anche in pazienti anziani, e non ha praticamente nessun effetto collaterale. 24,25 I ricercatori della Duke University hanno dimostrato alcuni anni fa, che l’esercizio fisico può essere un efficace antidepressivo anche per quei pazienti con disturbo depressivo maggiore. 26 Secondo un rapporto della Fondazione Regno Unito Salute mentale, l’esercizio fisico può essere altrettanto efficace nel trattamento della depressione, come i farmaci antidepressivi, e affermano anche che essere fisicamente attivi può aiutare a prevenire la depressione in primo luogo. La relazione del Regno Unito afferma inoltre che la terapia esercizio deve essere usato come trattamento di prima linea per la depressione lieve perché può essere altrettanto efficace quanto i farmaci antidepressivi. 27

Esercizio ha un certo numero di effetti fisiologici benefici che lo rendono ideale per il trattamento della depressione. Esercizio è stato dimostrato di aumentare l’attività sia nel lobo frontale del cervello e l’ippocampo. Inoltre è stato trovato per aumentare i livelli di fattore neurotrofico cerebrale umore di miglioramento. 28,29 Gli studi hanno anche scoperto che l’esercizio aumenta i livelli di serotonina, dopamina, e noradrenalina. 30-35

L’attività fisica dovrebbe durare almeno 20 minuti una sessione per almeno 10 settimane, al fine di contribuire a migliorare il benessere psicologico. attività aerobica, come camminare a ritmo sostenuto, jogging, ciclismo, nuoto, danza e tendono ad essere il più efficace nel trattamento della depressione. 36

Farmaci naturali

Diverse erbe hanno dimostrato di avere un effetto benefico sulla depressione e dei suoi sintomi di ansia, insonnia, e l’incapacità di concentrarsi. Di seguito sono alcune delle erbe e integratori più comuni utilizzati per lieve a moderata depressione.

Erba di San Giovanni (Hypericum perforatum )

Erba di San Giovanni è una pianta cespugliosa con un odore di trementina-like e fiori gialli i cui petali avere puntini neri ai margini. Il suo estratto è stato utilizzato in vari rimedi popolari e tinture a base di erbe fin dall’epoca romana. E ‘ampiamente utilizzato sia negli Stati Uniti e in Europa per il trattamento di lieve a moderata depressione.

Uno studio tedesco ha confrontato l’efficacia di erba di San Giovanni con imipramina, un antidepressivo noto. Le prove coinvolti 40 ambulatori in Germania, con un totale di 324 pazienti ambulatoriali affetti da lieve a moderata depressione. I partecipanti sono stati trattati con 75 mg due volte al giorno imipramina o 250 mg Hyericum perforatum estrarre ZE 117 due volte al giorno per 6 settimane. Lo studio ha concluso che H perforatum estratto è terapeuticamente equivalente ad imipramina nel trattamento della depressione lieve e moderata, ed è meglio tollerato. 37

Un’altra rivista tedesca ha valutato l’efficacia e gli effetti collaterali di H perforatum. Questo studio ha esaminato 27 studi clinici che hanno incluso un totale di 2.291 pazienti che hanno incontrato i criteri di inclusione. Diciassette prove, con un totale di 1.168 pazienti, sono stati affrontati (16 preparati singoli, 1 combinazione con altri 4 estratti vegetali) controllati con placebo. Dieci prove (8 preparativi singoli, 2 combinazioni di Hypericum e Valeriana ) Con un totale di 1.123 pazienti ha confrontato Hypericum con altri farmaci antidepressivi o sedativi. La maggior parte delle prove erano lunghe da 4 a 6 settimane. I partecipanti di solito avevano “depressione nevrotica” o “da lieve a moderata gravi disturbi depressivi.” Lo studio ha concluso che “ci sono prove che gli estratti di Hypericum sono più efficaci del placebo per il trattamento a breve termine di una lieve a disturbi depressivi moderatamente grave. “Le proporzioni di pazienti che hanno riportato effetti collaterali sono stati 26,3% per Hypericum preparati singoli vs 44,7% per gli antidepressivi standard e 14,6% per le combinazioni vs 26,5% con l’amitriptilina o desipramina. In altre parole, i pazienti che assumono farmaci antidepressivi standard erano quasi il doppio delle probabilità di subire effetti collaterali come pazienti che assumono Hypericum. 38

Fino al 2004, solo 1 studio controllato randomizzato era stata condotta utilizzando Hypericum nei pazienti con depressione grave, ma era sottodimensionato e così i suoi risultati negativi erano discutibile. 39 Con questo in mente, i ricercatori tedeschi hanno condotto uno studio di trattamento acuto della depressione da moderata a grave, con Hypericum estrarre WS 5570 vs paroxetina. Lo studio ha coinvolto 251 pazienti adulti con depressione acuta con punteggio totale ≥22 sul 17-item Hamilton Depression Scale da 21 pratiche di cure primarie psichiatrici in Germania. I pazienti sono stati trattati con 900 mg / die Hypericum estrarre WS 5570 (300 mg 3 volte / die) o 20 mg di paroxetina una volta al giorno per 6 settimane. (In responder iniziali, le dosi sono state aumentate a 1.800 mg / die Hypericum o 40 mg / giorno paroxetina dopo 2 settimane.) Lo studio ha concluso che Hypericum estrarre WS 5570 è almeno altrettanto efficace paroxetina nel trattamento di moderata a grave depressione maggiore ed è meglio tollerata. 40

Il meccanismo d’azione con Erba di San Giovanni è indagato. studi biochimici iniziali riportano che l’iperico inibisce l’assorbimento di serotonina, dopamina, noradrenalina e (norepinefrina). Tuttavia, altri saggi in vitro di legame effettuate con estratto di iperico dimostrano affinità significativa per l’adenosina, GABA (A), GABA (B), e recettori del glutammato. In vivo, estratto di iperico porta ad una diminuzione del numero dei recettori beta-adrenergici e un aumento del numero di serotonina 5-HT (2) recettori nella corteccia di ratto frontale e provoca cambiamenti delle concentrazioni di neurotrasmettitori in aree cerebrali che sono implicati nella depressione.

Tuttavia, ci sono ragioni per essere cauti nel prescrivere erba di San Giovanni, come è stato trovato per avere interazioni significative con altri farmaci. In uno studio condotto presso il College of Pharmacy a Little Rock, Arkansas, confronti dei rapporti di mosto fenotipici pre e post-St John rivelata significativa induzione dell’attività del CYP3A4 e CYP2E1. 42 Poiché CYP3A4 è coinvolto nel metabolismo ossidativo di oltre il 50% di tutti i farmaci, questo suggerisce che Hypericum estratti sono suscettibili di interagire con molti più farmaci di quanto in precedenza era stato realizzato. Esempi di farmaci che potrebbero essere interessati sono la carbamazepina (anticonvulsivanti e analgesico), ciclosporina (immunosoppressore), irinotecan (farmaco contro il cancro), midazolam (anestetico), nifedipina (calcio-antagonista), pillole anticoncezionali, simvastatina (farmaco che riduce il colesterolo), teofillina (broncodilatatore), antidepressivi triciclici, warfarin (anticoagulante), o farmaci anti-HIV come gli inibitori della trascrittasi o inibitori della proteasi non-nucleosidici inverso. Erba di San Giovanni può anche interagire con la digossina o digitossina (farmaco cardiaco), con una conseguente diminuzione della concentrazione nel sangue di digossina. Ci può essere anche una interazione con triptani tipo farmaci per il mal di testa. Gli esempi includono naratriptan, rizatriptan, sumatriptan e zolmitriptan. In teoria, l’erba di San Giovanni può anche interagire con alcuni farmaci chemioterapici, come le antracicline e può aumentare gli effetti antinfiammatori della COX-2 farmaci inibitori o antiiflammatories non steroidei come l’ibuprofene.

Ginkgo biloba

Il Ginkgo biloba albero è un antico specie di albero originario dell’Asia. erboristi cinesi hanno utilizzato Ginkgo per migliaia di anni, ed è uno dei prodotti botanici più studiati. Ginkgo è ampiamente utilizzato in tutto sia negli Stati Uniti e in Europa. Poiché noci ginkgo sono leggermente tossici, la maggior parte del ginkgo venduta è sotto forma di un estratto standardizzato delle foglie dell’albero.

S-adenosilmetionina

S-adenosilmetionina è venduto come integratore alimentare sotto il nome commerciale SAMe. Stesso è anche commercializzato come farmaco di prescrizione approvato in Russia, Italia e Germania. Il supplemento SAMe è una forma sintetica di un composto naturale formata nel corpo dal essenziale metionina e adenosina trifosfato. E ‘stato scoperto nel 1953.

SAMe serve come donatore primario gruppo metilico in varie reazioni fisiologiche e viene quindi convertito in S-adenosil-omocisteina. 51-54 Studi clinici hanno dimostrato che la stessa cosa è efficace nel trattamento della depressione, quando prese su base regolare. Altre condizioni che lo stesso ha dimostrato di aiutare negli studi clinici sono malattie del fegato e l’osteoartrite. SAMe è richiesto per la biosintesi dei neurotrasmettitori dopamina e serotonina, nonché per la crescita e la riparazione cellulare.

I pazienti con disturbo bipolare o disturbi d’ansia o altre malattie psichiatriche devono essere strettamente monitorati durante il trattamento stesso che è stato associato con ipomania e mania. Ci sono anche le preoccupazioni che lo stesso potrebbero influenzare la levodopa di essere meno efficace quando assunto per un lungo periodo di tempo, per cui i pazienti con malattia di Parkinson dovrebbero essere avvertiti di evitare questo supplemento. 55

Ci sono un certo numero di effetti collaterali associati con SAMe; Le più comuni sono nausea e altri disturbi digestivi. Effetti indesiderati meno comuni sono ansia, insonnia, aumento della sete, aumento della minzione, mal di testa, iperattività, diminuzione dei livelli di glucosio nel sangue, eruzioni cutanee, secchezza delle fauci, e sangue nelle feci. Le dosi terapeutiche variano da 400 mg al giorno a 1600 mg al giorno, anche se dosi più elevate sono utilizzati empiricamente in alcuni casi. Al contrario, alcuni medici raccomandano dosi più basse da 50 a 200 mg al giorno per trattare la depressione lieve nel tentativo di ridurre il rischio di innescare gli effetti collaterali sopra menzionati.

5-idrossitriptofano

ginseng siberiano (Eleutherococcus senticosus )

S ginseng iberico, noto anche come eleuthero. è un adattogeno che è stato usato per secoli in paesi orientali, tra cui Cina e Russia. Come un adattogeno, aiuta a controllare i livelli di cortisolo in eccesso e quindi riduce la depressione. 56,57 Anche se un lontano parente di ginseng americano (Panax quinquefolius ) E ginseng asiatico (Panax ginseng ) Con una certa sovrapposizione nelle sue applicazioni, ginseng siberiano è una pianta diversa con diversi componenti chimici attivi. Dieci composti sono stati isolati da ginseng siberiano. Le sue attività farmacologiche sono dovuti principalmente alla lignani e glicosidi iridoidi, come eleuterosidi. 58 apprezzato per la sua capacità di ridare vigore, aumentare la longevità, migliorare la salute generale, e stimolare sia un sano appetito e una buona memoria, è ampiamente usato in Russia per aiutare il corpo ad adattarsi a condizioni di stress e per migliorare la produttività.

I praticanti di medicina cinese usano ginseng siberiano per ripristinare l’equilibrio di qi e per trattare una carenza di yang nella milza e reni. ginseng siberiano è anche un antiossidante, un nervine, un anticholesteremic, e leggermente antinfiammatorie.

fototerapia

Fototerapia è l’uso della luce per trattare la malattia ed è un trattamento di scelta per SAD. Altre indicazioni per la terapia della luce brillante includono depressione non stagionale, depressione bipolare, disturbo depressivo cronico, prima del parto e depressione post-partum, disturbo disforico fase luteale tardiva, disturbi del sonno di fase circadiani, jet lag, problemi di lavoro a turni, e disturbi del comportamento e l’insonnia nella demenza organica.

Uno studio del 2004 che unisce brillante esposizione alla luce e l’esercizio fisico ha dimostrato che questo trattamento può essere un modo efficace per alleviare i sintomi depressivi. Lo studio ha concluso che “problemi con il sonno, soprattutto insonnia iniziale, possono predire una buona risposta al trattamento con la luce combinata e l’esercizio fisico. esposizione alla luce brillante e l’esercizio fisico, anche in combinazione, sembrano essere ben tollerato ed efficace sui sintomi depressivi. “61

Al Be’er Ya’akov Centro di Salute Mentale associato a Tel Aviv, Israele, uno studio pilota è stato condotto utilizzando la privazione parziale di sonno durante la seconda metà della notte, medio (verde) luce di lunghezza d’onda, in combinazione con la simulazione alba, luce La terapia, e anticipo di fase di sonno. I risultati hanno mostrato la procedura per essere efficace e ben tollerato. Esso offre molti vantaggi, come “il raggiungimento di una risposta rapida, né estinzione dell’effetto terapeutico dopo 4 settimane di follow-up, sicurezza, compliance del paziente, ed economicità.” 62

psicologia energetica

Ma qual è la prova che non vi è alcun reale efficacia di questi metodi? La prova è ancora in fase preliminare, ma la psicologia di energia sta guadagnando credito come un trattamento evidence-based. In realtà, 1 modulo ha incontrato i criteri della American Psychological Association come un “trattamento probabilmente efficace” per le fobie specifiche; un altro ha soddisfatto i criteri per il mantenimento di perdita di peso. 66 L’evidenza scientifica limitata, combinata con ampi rapporti clinici, suggerisce che la psicologia di energia promettente come un trattamento rapido e potente per una serie di condizioni psicologiche.

Conclusione

Un certo numero di alternative ai farmaci antidepressivi standard, esiste per i pazienti con lieve o moderata depressione. Un primo passo essenziale è quello di lavorare con il paziente al fine di garantire una corretta dieta ed esercizio fisico regolare. Una volta che questo è stato fatto, integrazione nutrizionale, erbe medicinali, fototerapia, e dell’energia psicologie possono essere utilizzati in base alle esigenze del paziente come descritto sopra.

Riferimenti

  1. Hamre HJ, Witt CM, Glockmann A, et al. La terapia antroposofica per la depressione cronica: uno studio prospettico di coorte di quattro anni. BMC Psychiatry. 2006; 06:57.
  2. Perry N, Perry E. aromaterapia nella gestione di disturbi psichiatrici: prospettive cliniche e neurofarmacologiche. CNS Drugs. 2006; 20 (4): 257-280.
  3. Wilkinson SM, Amore SB, Westcombe AM, et al. L’efficacia del massaggio di aromaterapia nella gestione di ansia e depressione in pazienti con cancro: uno studio multicentrico randomizzato controllato. J Clin Oncol. 2007; 25 (5): 532-539.
  4. Lee è, Lee GJ. Effetti di lavanda aromaterapia su insonnia e depressione negli studenti universitari donne. Taehan Kanho Hakhoe Chi. 2006; 36 (1): 136-143.
  5. Hongratanaworakit T, Buchbauer G. effetto di ylang ylang olio su esseri umani dopo l’assorbimento transdermico rilassante. Phytother Res. 2006; 20 (9): 758-763.
  6. Naylor GJ, Smith AH. Vanadio: un possibile fattore eziologico nella malattia maniaco-depressiva. Psychol Med. 1981; 11 (2): 249-256.
  7. Naylor GJ. Vanadio e psicosi maniaco-depressiva. Nutr Salute. 1984; 3 (1-2): 79-85.
  8. Wentz CT, Magavi SS. La caffeina altera la proliferazione dei precursori neuronali nell’ippocampo adulto. Neurofarmacologia. 2009; 56 (6-7): 994-1000.
  9. Broderick P, Benjamin AB. Caffeina e sintomi psichiatrici: una revisione. J Okla Stato Med Assoc. 2004; 97 (12): 538-542
  10. Westover AN, Marangell LB. Un rapporto transnazionale tra il consumo di zucchero e la depressione? J ansia depressione. 2002; 16: 118-120.
  11. Panel on Dietary Reference l’assunzione di elettroliti e acqua, comitato permanente per la valutazione scientifica dei Dietary Reference Intakes. Dietary Reference Intakes: acqua, potassio, sodio, cloruro, e solfato. Rilasciato 11 Febbraio 2004.
  12. Puri BK, Counsell SJ, Hamilton G, Richardson AJ, Horrobin DF. acido eicosapentaenoico in depressione resistente al trattamento associato con la remissione dei sintomi, i cambiamenti strutturali del cervello e la riduzione del fatturato fosfolipidi neuronale. Int J Clin Pract. 2001; 55 (8): 560-563.
  13. Ross BM, Seguin J, Sieswerda LE. che il disordine e che di acidi grassi: gli acidi grassi come trattamenti per la malattia mentale omega-3? Lipidi Salute Dis. 2007: 6: 21.
  14. Jacka FN, Overland S, Stewart R, et al. Associazione tra l’assunzione di magnesio e la depressione e l’ansia negli adulti residenti in comunità: il Hordaland Health Study. Aust N Z J Psychiatry. 2009; 43 (1): 45-52.
  15. Jung KI, Ock SM, Chung JH, Song CH. Associazioni di siero Ca e Mg livelli con la salute mentale nelle donne adulte, senza disturbi psichiatrici. Biol Trace Elem Res. 2009 Jun 19 [epub davanti alla stampa].
  16. Eby GA, Eby KL. Rapido recupero da depressione maggiore con il trattamento di magnesio. Med ipotesi. 2006; 67 (2): 362-370.
  17. Herrmann W, S Lorenzl, Obeid R. revisione del ruolo della carenza di iperomocisteinemia e B-vitamina nel disturbi neurologici e psichiatrici—attuali evidenze e le raccomandazioni preliminari. Fortschr Neurol Psychiatr. 2007; 75 (9): 515-527.
  18. Gloth FM 3, Alam W, Hollis B. Vitamina D vs ampio spettro fototerapia nel trattamento del disturbo affettivo stagionale. Aging J Nutr Salute. 1999; 3 (1): 5-7.
  19. Partonen T. La vitamina D e la serotonina in inverno. Med ipotesi. 1998; 51 (3): 267-268.
  20. Istituto di Medicina, Food and Nutrition Board. Dietary Reference Intakes: calcio, fosforo, magnesio, vitamina D, e fluoruro. Washington, DC: National Academy Press, 1997.
  21. Lansdowne AT, Provost SC. La vitamina D3 migliora l’umore in soggetti sani durante l’inverno. Psychopharmacology (Berl). 1998; 135 (4): 319-323.
  22. Jorde R, K Waterloo, Saleh F, Haug E, funzione Svartberg J. neuropsicologici nei confronti del siero ormone paratiroideo e livelli sierici di 25-idrossivitamina D. Lo studio Tromsø. J Neurol. 2006; 253 (4): 464-470.
  23. Jorde R, Sneve M, Y Figenschau, Svartberg J, Waterloo K. Effetti della supplementazione di vitamina D sui sintomi della depressione in soggetti in sovrappeso e obesi: studio randomizzato in doppio cieco. J Intern Med. 2008; 264 (6): 599-609.
  24. Rethorst CD, Wipfli BM, Landers DM. Gli effetti antidepressivi di esercizio: una meta-analisi di studi clinici randomizzati. Med Sport. 2009; 39 (6): 491-511.
  25. Blumenthal JA, et al. Effetti di esercizio fisico in pazienti anziani con depressione maggiore. Arch Intern Med. 1999; 159: 2349-2356.
  26. Babyak M, Blumenthal JA, Herman S, et al. trattamento Esercizio per la depressione maggiore: la manutenzione di beneficio terapeutico a 10 mesi. Psychosom Med. 2000; 62 (5): 633-638.
  27. Mental Health Foundation. Installato e funzionante: la terapia esercizio e il trattamento della depressione lieve o moderata cure primarie. 2005. http://www.google.com/url?sa=t&source = web&Ct = res&cd = 2&ved = 0CA0QFjAB&url = http% 3A% 2F% 2Fwww.mentalhealth.org.uk% 2FEasySiteWeb% 2Fgetresource.axd% 3FAssetID% 3D38661% 26type% 3Dfull% 26servicetype% 3DAttachment&EI = w-OGS-XYKdSvngfct8m2Cw&USG = AFQjCNGlkzsF2n7bYpQ_G-mcb3LTgLvsXQ&SIG2 = ovftEa4eXmjOnEIwHLGZmA.Accessed 20 novembre 2009.
  28. Ni H, Li C, Tao LY, Cen JN. L’esercizio fisico migliora l’apprendimento modulando dell’ippocampo germinazione in fibra di muschio e relativo espressione genica in un modello murino di sviluppo della penicillina indotta ricorrente epilettico. Toxicol Lett. 2009 1; 191 (1): 26-32.
  29. Helfer JL, Goodlett CR, Greenough WT, Klintsova AY. Gli effetti dell’esercizio fisico sulla adolescente neurogenesi ippocampale in un modello murino di esposizione alcol binge durante il picco di crescita del cervello. Brain Res. 2009; 1294: 1-11.
  30. Caperuto CE, dos Santos RV, Mello MT, Costa Rosa LF. Effetto di allenamento di resistenza sulla concentrazione di serotonina ipotalamica e prestazioni. Clin Exp Pharmacol Physiol. 2009; 36 (2): 189-191.
  31. Pothakos K, Kurz MJ, Lau YS. effetto rigenerante di esercizio di resistenza a deficit comportamentali nel modello cronica del mouse di Parkinson’s malattia con grave neurodegenerazione. BMC Neurosci. 2009; 10: 6.
  32. Farrell PA, Gustafson AB, Morgan WP, Pert CB. Encefaline, catecolamine, e alterazioni dell’umore psicologiche: effetti di esercizio prolungato. Med Sci Sports Exerc. 1987; 19 (4): 347-53.
  33. Kotchen TA, Hartley LH, Riso TW, Mougey EH, Jones LG, Mason JW. Renina, noradrenalina e adrenalina risposte a esercizio graduato. J Appl Physiol. 1971; 31 (2): 178-184.
  34. Rasmussen P, P Brassard, Adser H. Prove per un rilascio di fattore neurotrofico cerebrale dal cervello durante l’esercizio. Exp Physiol. 2009; 94 (10): 1062-1069.
  35. BDNF brain-derived neurotrophic factor. www.ncbi.nlm.nih.gov/sites/entrez?Db=gene&TERM = (BDNF [gene])% 20and% 20% (20sapiens Homo [ORGN])% 20and% 20al
  36. Petruzzello SJ, Landers DM, et al. Una meta-analisi sugli effetti ansia-riduzione di esercizio acuta e cronica. Risultati e meccanismi. Med Sport. 1991; 11 (3): 143-182.
  37. Woelk H. Confronto di San Giovanni’s mosto e imipramina nel trattamento della depressione: test controllato randomizzato. BMJ. 2000; 321 (7260): 536-539.
  38. Linde K, Mulrow CD. San Giovanni’s mosto per la depressione. Cochrane Database Syst Rev. 2000 (2): CD000448.
  39. La depressione Study Group Trial Hypericum. Effetto di Hypericum perforatum (San Giovanni’s Wort) nel disturbo depressivo maggiore: uno studio randomizzato controllato. JAMA. 2002; 287 (14): 1807-1814.
  40. Szegedi A, Kohnen R, Dienel A, trattamento Kieser M. acuta di depressione da moderata a grave, con iperico WS estratto 5570 (San Giovanni’s Wort): randomizzato controllato doppio studio di non inferiorità cieco contro paroxetina. BMJ. 2005; 330 (7490): 503.
  41. Whiskey E, Werneke U, Taylor D. Una revisione sistematica ed una meta-analisi di Hypericum perforatum in depressione: una revisione clinica completa. Int Clin Psychopharmacol. 2001; 16 (5): 239-252.
  42. Gurley BJ, Gardner SF, Hubbard MA, et al. La valutazione clinica degli effetti della supplementazione botanico fenotipi citocromo P450 negli anziani: San Giovanni’s mosto, olio di aglio, Panax ginseng e Ginkgo biloba. farmaci Agin g. 2005; 22 (6): 525-539.
  43. Wu YZ, Li SQ, Zu XG, Du J, Wang FF. Ginkgo biloba estratto migliora la circolazione coronarica nei pazienti con malattia coronarica: il contributo di ossido nitrico plasma e endotelina-1. Phytother Res. 2008; 22 (6): 734-739.
  44. Boelsma E, Lamers RJ, Hendriks HF, van Nesselrooij JH, Roza L. La prova dell’effetto normativo Ginkgo biloba sul flusso sanguigno della pelle e lo studio dei suoi effetti sulla metaboliti urinari negli esseri umani sani. Planta Med. 2004; 70 (11): 1052-1057.
  45. Kasper S, Schubert H. Ginkgo biloba estrarre EGb 761 nel trattamento della demenza: prove di efficacia e tollerabilità. Fortschr Neurol Psychiatr. 2009; 77 (9): 494-506.
  46. Cho HJ, Shon YH, Nam KS. Ginkgolide C inibisce l’aggregazione piastrinica in cAMP e cGMP-dipendente modo attivando MMP-9. Biol Pharm Bull. 2007; 30 (12): 2340-2344.
  47. Pietta PG. I flavonoidi come antiossidanti. J Nat Prod. 2000; 63 (7): 1035-1042.
  48. Grassmann J. terpenoidi come antiossidanti vegetali. Vitam Horm. 2005; 72: 505-535.
  49. Blecharz-Klin K, Piechal A, Joniec I, J Pyrzanowska, Widy-Tyszkiewicz E. farmacologica ed effetti biochimici di Ginkgo biloba estrarre sull’apprendimento, consolidamento della memoria e l’attività motoria in ratti. Neurobiol Exp (Wars). 2009; 69 (2): 217-231.
  50. Cho HJ, Shon YH, Nam KS. Ginkgolide C inibisce l’aggregazione piastrinica in cAMP e cGMP-dipendente modo attivando MMP-9. Biol Pharm Bull. 2007; 30 (12): 2340-2344.
  51. Knowlton L. Indagare SAM-e. Tempi geriatrici. 2001 2 (5). http://www.cmellc.com/geriatrictimes/g010923.html 2001. Accessed 20 novembre 2009.
  52. Kagan BL, Sultzer DL, Rosenlicht N, Gerner RH. Oral S-adenosilmetionina in depressione: una, in doppio cieco, randomizzato, controllato con placebo. Am J Psychiatry. 1990; 147 (5): 591-595.
  53. Rosenbaum JF, Fava M, Falk WE, et al. Il potenziale antidepressivo della orale S-adenosil-L-metionina. Acta Psychiatr Scand. 1990; 81 (5): 432-436.
  54. Hardy ML, Coulter I, Morton SC, et al. S-adenosil-L-metionina per il trattamento della depressione, osteoartrite e malattie del fegato. Evid Rep Technol un voto (Summ). 2003 (64): 1-3.
  55. Liu X, Lamango N, Charlton C. L-dopa esaurisce S-adenosilmetionina e aumenta la S-adenosil omocisteina: Relazioni con gli effetti che portano fuori. Soc Neurosci. 1998; 24: 1469.
  56. Panossian A, Wikman G. efficacia Evidence-based di adaptogens a fatica, e dei meccanismi molecolari legati alla loro attività di stress-protettivo. Curr Clin Pharmacol. 2009; 4 (3): 198-219.
  57. Neuroendocrinologia. 2009; 90 (3): 301-306.
  58. Deyama T, Nishibe S, Nakazawa Y. Costituenti e gli effetti farmacologici di Eucommia e ginseng siberiano. Acta Pharmacol Sin. 2001; 22 (12): 1057-1070.
  59. Kurkin VA, Dubishchev AV, Ezhkov VN, et al. attività antidepressiva di alcuni fitofarmaci e fenilpropanoidi. Pharmaceut Chem J. 2006. 40 (11): 33-38.
  60. Deyama T, Nishibe S, Nakazawa Y. Costituenti e gli effetti farmacologici di Eucommia e ginseng siberiano. Acta Pharmacol Sin. 2001; 22 (12): 1057-1070.
  61. BMC Psychiatry. 2004; 4: 22.
  62. Moscovici L, M. Kotler Un intervento più stadi cronobiologica per il trattamento della depressione: uno studio pilota. J Affect Disord. 2009; 116 (3): 201-207.
  63. Oschman J. Medicina Energia in Therapeutics e Human Performance. New York: Elsevier; Del 2003.
  64. Ruden RA. Un modello per interrompere un ricordo traumatico codificato. Traumatologia. 2007; 13: 71-75.
  65. Rubik B. L’ipotesi biofield: la sua base biofisica e il ruolo nella medicina. J Altern Complement Med. 2002; 8 (6): 703-717.
  66. psicologia Feinstein D. Energia: una revisione delle prove preliminari. Theor treno Pract Res Psychother. 2008; 45 (2): 199-213.

Related posts

  • Rimedi naturali per la depressione …

    Maggiori dettagli su erba di rimedi depressione naturale di San Giovanni (Hypericum perforatum) è una pianta cespugliosa, bassa crescita coperta di fiori gialli in estate. E ‘stato usato per secoli in …

  • Ansia Rimedi naturali – Dare …

    Ottengo diverse richieste da parte di persone che chiedono la mia raccomandazione su rimedi naturali ansia. Beh, per cominciare, va da sé che la sua importante per ottenere il giusto equilibrio di vitamine …

  • Home rimedi per la depressione e …

    Sembra che ci sia un sacco di notorietà che circonda antidepressivi negli ultimi tempi. Questo è stato portato all’attenzione di recente a causa del suo uso diffuso. In realtà, è stato dedotto che …

  • Rimedi naturali per la depressione …

    Sulla scia di attore-comico Robin Williams ‘tragica morte di questa settimana, un apparente suicidio risultante dalle sue lunga durata battaglie con la depressione e la dipendenza-temi della depressione, ansia …

  • I rimedi naturali per il disturbo d’ansia …

    aiuto gratuito è disponibile in questa pagina da un tempo di vita di terribile esperienza di prima mano con attacchi assolutamente orribili e devastanti di panico, depressione grave, stanchezza, fobia sociale, ansia …

  • Rimedi naturali per ansia che …

    Che si tratti di corso di una dura giornata in ufficio, nel bel mezzo di un pendolarismo claustrofobia o quando affrontare un ostacolo che sembra impossibile da superare, l’ansia può colpire in qualsiasi momento, e …